pianetadonna.it

Ischemia cardiaca: fattori di rischio, sintomi, cure e intervento chirurgico

Sintomi

Una delle prime manifestazioni ischemiche dovute è un forte senso di oppressione e soffocamento toracico, seguito da dolore che si può estendere fino al braccio sinistro nel caso di angina pectoris, alle scapole e alla bocca dello stomaco.

Il dolore toracico è caratteristico anche delle patologie a carico delle coronarie o degli infarti miocardici.

Solitamente anche la pressione arteriosa può subire cambi improvvisi e può subentrare tachicardia. In qualche caso si riscontra insufficienza cardiaca con gravi complicazioni come edema polmonare, dispnea, soffi cardiaci.

Cure e terapie

In caso di un’ischemia cardiaca è necessario il ricovero immediato.

In generale, l’intervento tempestivo è finalizzato essenzialmente alla ripresa delle funzioni respiratorie e cardiache.

Quanto alla cura, è prevista una terapia ospedaliera basata sulla soministrazione di morfina, aspirina, ossigeno, nitrati o betabloccanti. Laddove il trattamento farmacologico non sia sufficiente, si esegue una angioplastica coronarica. In altri casi, può rendersi necessario l’intervento chirurgico per ristabilire l’afflusso di sangue agli organi colpiti.

Quando la condizione del paziente si è stabilizzata, le cure sono mirate principalmente al recupero della piena funzionalità del braccio e del linguaggio.

Intervento chirurgico per l’ischemia cardiaca

L’operazione chirurgica più frequente è quello di by-pass aortocoronarico, volto a ripristinare il flusso del sangue laddove vi sia un’ostruzione coronarica. Si realizza tramite un condotto formato dalla vena safena o dall’arteria mammaria che serve a collegare l’aorta con la coronaria danneggiata. L’intervento evita l’infarto miocardico e sono oltre 1 milione i pazienti operati di by-pass, però purtoppo il risultato non è mai definitivo e non è totalmente efficace in quei soggetti con coronarie strette per l’alto rischio di mortalità operatoria.

« Pagina Precedente

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono da prescrizione né da consiglio medico. Yourself.it non dà consigli medici.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com