pianetadonna.it

Esofagite: sintomi, dieta e cura

Cos’è l’esofagite

L’esofagite è un infiammazione della parete dell’esofago. Questo termine può indicare vari tipi di infiammazione, a seconda delle cause che l’hanno prodotta.

Cause: l’esofagite da reflusso

Le cause dell’esofagite possono essere di varia natura. Agenti patogeni, come virus, batteri e funghi possono portare ad infezioni soprattutto nei pazienti con basse difese immunitarie. Fattori esterni come sostanze chimiche, radiazioni o corpi estranei, sono anch’essi causa di esofagite. Tuttavia nel 40% dei casi il motivo è legato ad un difetto della valvola che separa l’esofago dallo stomaco, da cui, in questo caso, risalgono i succhi gastrici che irritano la mucosa dell’esofago (esofagite da reflusso).

Sintomi

I sintomi di questa patologia sono disfagia, odinofagia (dolore nel deglutire), dolori al torace, dietro lo sterno, allo stomaco ed in particolare una sensazione di bruciore nella parte antistante lo sterno. Altri sintomi correlati sono nausea, perdita di appetito, rigurgiti di saliva e di vomito.

Queste manifestazioni si accentuano dopo i pasti, soprattutto se si sono ingerite sostanze grasse, molto speziate o piccanti, alcolici, bevande gassate e nei fumatori il fenomeno è più frequente. Raucedine e perdita di peso possono essere imputati anch’essi ad esofagite, così come l’ernia iatale.

Continua la lettura di "Esofagite"

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono da prescrizione né da consiglio medico. Yourself.it non dà consigli medici.