pianetadonna.it

Un filler per aumentare la virilità maschile

La famosa “invidia del non è solo una sindrome che colpisce le donne che vorrebbero avere più peso sociale, andando quindi ad invidiare le posizioni ricoperte dagli uomini, ma è anche una vera e propria invidia che gli uomini nutrono tra di loro, proprio per i rispettivi “gioielli di famiglia!”

Sin da piccoli gli uomini hanno la tendenza a fare confronti tra di loro circa le dimensioni del proprio pene, e questo accade da sempre e sempre accadrà.
Così come le adolescenti invidiano il seno prosperoso dell’amica sviluppata prima, così i maschietti invidiano il compagno di banco che nelle docce della palestra si è dimostrato essere “più dotato”!

Non bisogna sottovalutare il problema che nulla a che vedere con la funzionalità stessa dell’organo, ma si limita ad un fattore meramente estetico ma che per qualcuno può avere ripercussioni a livello psicologico.

Proprio per analizzare questo aumento di richieste in tal senso, l’argomento “ingrandimento del pene” verrà trattato nel prossimo congresso di medicina estetica che si terrà a Milano.

“Non si sta parlando di allungamento del pene, quella sarebbe un’operazione chirurgica vera e propria, si tratta invece di aumentare la circonferenza dell’organo sessuale, attraverso l’iniezione locale di acido ialuronico”

Una precisazione doverosa, quella del dott. Alberto Massirone che assicura inoltre che l’intervento sarebbe ambulatoriale.
Il costo, approssimativo, si aggira sui 1.500 euro, e varia a seconda della quantità di acido iniettata e la durata dell’effetto sarebbe di circa 1 anno e mezzo.
Pare che l’argomento attiri molto, tanto che le iscrizioni al congresso sono aumentate del 20% rispetto alle precedenti edizioni!

Insomma, nell’epoca della parità dei sessi, se le donne si ingrandiscono il seno, gli uomini saranno pur padroni di ingrandirsi il pene?