pianetadonna.it

Sintomi menopausa: terapia comportamentale contro le vampate

La terapia cognitivo-comportamentale costituisce un valido aiuto contro gli effetti indesiderati della , primi fra tutti le vampate di calore e la sudorazione notturna.

A stabilirlo è stato uno studio condotto da alcuni ricercatori del King’s College di Londra, che guidati dalla dottoressa Myra Hunter, hanno sottoposto un campione di 140 donne in menopausa e che accusavano i suddetti sintomi, a sei settimane di terapia.

Le partecipanti, che prima dell’esperimento accusavano almeno 10 episodi sintomatici a settimana, sono state suddivise in due gruppi, uno trattato con terapia di gruppo, l’altro con terapia di auto-aiuto. Alla fine dei test il 65% delle donne del primo gruppo riferiva una significativa diminuzione dei sintomi, percentuale che saliva al 73% per quelle del secondo gruppo e scendeva al 21% per le donne del gruppo di controllo che non avevano ricevuto alcun trattamento.

La terapia congnitivo-comportamentale, che viene utilizzata anche per curare altri tipi di disturbi, come depressione e insonnia, si prefigge di modificare i pensieri e il comportamento del paziente in relazione al proprio problema, facendoglielo prima accettare e successivamente insegnandogli delle tecniche di respirazione per sgombrare la mente dal problema.

Al contrario delle terapie ormonali sostitutive, attualmente impiegate nel trattamento dei sintomi della menopausa, la terapia cognitivo-comportamentale non presenta effetti collaterali e come mostrano i risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Menopause, ha tassi di successo che superano il 70%.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com