pianetadonna.it

Scompenso cardiaco, diagnosi precoce: naso hitech fiuta odore della pelle

In una recente ricerca si era già parlato della possibilità di diagnosticare il cancro ai polmoni grazie al super fiuto dei cani (APPROFONDIMENTO), invece, l’ultimo studio presentato al Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC), ha mostrato un nuovo tipo di naso, ma questa volta elettronico, in grado di captare le minuscole particelle odorose emesse dalla pelle dei pazienti affetti da problemi di , nello specifico, da scompenso cardiaco.

Questo disturbo, che affligge circa il 2% della popolazione, e sale tra il 6 e il 10% negli over 65, nei casi più gravi può risultare fatale e talvolta presenta sintomi di difficile identificazione.

Solitamente colpisce il ventricolo sinistro e la sua principale funzionalità di pompaggio del sangue, mettendo a repentaglio l’intero sistema cardiovascolare.

In tal senso il team di esperti dell’University Hospital di Jena, coordinati dal dottor Vasileios Kechagias, ha messo a punto un naso hitech, facilmente applicabile, tramite una fascetta al braccio della persona da esaminare e in grado di catturare le tracce odorose rilasciate dalla pelle chi soffre di compenso cardiaco.

Il dispositivo, in questione, sperimentato su 3 diversi gruppi di persone, sani, con la malattia al primo stadio e quelli più gravi, ha mostrato un’attendibilità del 90% circa.

Come afferma il dottor Kechagias, questo è un metodo semplice e permette di poter effettuare una , contribuendo a rendere le cure più efficaci e mirate.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com