pianetadonna.it

Fastidiosi sbalzi di umore: consigli per imparare a riconoscerli e superarli

Capita a tutti, ogni tanto oppure,  ahimè, davvero molto spesso, di svegliarsi al mattino con la famosa “luna storta”, di aggirarsi per casa con una temibilissima espressione imbronciata, senza comprenderne bene le ragioni ed incapaci purtroppo di trovarvi una degna soluzione.

E, puntualmente, in quei momenti di “buio cosmico”, nei quali vorremmo essere lasciati tranquilli per qualche minuto, persi nei fili dei nostri pensieri, è come se tutti si mettessero d’accordo, per assillarci di richieste e necessità improrogabili. E noi restiamo lì, tra la tentazione di cedere all’ira incontrollata e la sensazione di estraneità rispetto a ciò che ci scorre affianco.

E’ una condizione di grande insofferenza, soprattutto per coloro che di norma sono abituati ad avere un atteggiamento solare e disponibile verso gli altri e che, dunque, avvertono e lasciano avvertire anche agli altri, il peso di un cambiamento tanto radicale e repentino.
Ma quali sono le ragioni per tali sbalzi di umore e come possiamo, se non evitarli, quanto meno imparare a riconoscerli e comprenderli?

Per quanto ce ne preoccupiamo e ci affanniamo a trovarne ragioni “esterne”, di natura fisica o psicologica, dobbiamo accettare che si tratta di un fenomeno assolutamente fisiologico, che può verificarsi, di tanto in tanto, in qualsiasi individuo. Ognuno di noi ha, infatti, un determinato umore, che potremmo definire stabile e che dipende da una serie di fattori innati, dovuti all’indole, alla personalità, al temperamento, ma costruito ed alimentato anche da numerosi fattori esterni, l’educazione, le esperienze, i condizionamenti morali e socio-culturali.

Tale stato umorale presenta però una serie di gradazioni o livelli, che variano a seconda di fattori fisiologici e fattori esterni e determinano il cosidetto “tono dell’umore“, ovvero la valorizzazione positiva o negativa che il nostro umore può assumere, in un determinato momento. Si tratta dei momenti in cui abbiamo i cosiddetti “sbalzi di umore”, definiti tali, perchè avvertiti come una variazione evidente rispetto al nostro umore consueto.

Ma quali sono i fattori che portano più frequentemente a modificare il tono del nostro umore?

- Fattori fisiologici: l’umore può variare in base all’azione di alcuni neurotrasmettitori, come la serotonina, la noradrenalina, la dopamina, che prodotti in maggiori o minori quantità, provocano alterazioni del nostro umore di base. Alcune condizioni fisiologiche particolari, in cui sono presenti variazioni e squilibri a livello ormonale, come nel caso dei giorni di ciclo mestruale o durante la gravidanza, possono modificare il tono del nostro umore, dando origine ai famosi sbalzi.

1
2

Continua la lettura »


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com