pianetadonna.it

Quando l’allergia si sviluppa in casa: alcuni consigli

Le nostre case possono diventare ambienti particolarmente fertili per allergie di ogni tipo, capaci di manifestarsi con rinite, irritazione degli occhi, asma e varie forme di dermatiti. Generalmente, l’ “domestica” dipende dagli acari della polvere, dagli allergeni contenuti in alcuni prodotti per le pulizie, dalle muffe e dai peli degli animali domestici.

In primo luogo, si dovrebbe quindi cercare di rimuovere la polvere dalle superfici con le quali siamo maggiormente a contatto, in modo da ridurre la proliferazione degli acari. Si dovrebbero anche togliere di torno tutti quegli oggetti che tendono ad accumulare la polvere, come vecchi giornali e riviste, tende pesanti, i troppi cuscini. In particolare, le lenzuola vanno lavate a 60 gradi e cambiate almeno una volta a settimana.

Per quanto riguarda le pulizie, quelle più intense andrebbero svolte una volta ogni 10 giorni circa, tenendo presente che per eliminare la polvere e i peli degli animali è sufficiente passare l’aspirapolvere e poi un panno inumidito e ben strizzato. Da ricordare, inoltre, che l’esposizione alla luce del sole di coperte, cuscini e copriletto svolge un’azione anti-acaro del tutto naturale, perché in grado di uccidere tali minuscoli animali.

1
2

Continua la lettura »


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com