pianetadonna.it

Prezzi benzina: aumenti record su verde e diesel

Quello che è appena trascorso è stato un fine settimana all’insegna di un nuovo innalzamento dei prezzi dei carburanti.

La situazione aggiornata, frutto delle rilevazioni fatte come di consueto da Quotidiano Energia, vede pertanto il costo della benzina raggiungere e sfondare nuove soglie record.

Il primo dato notevole che emerge dagli ultimi rincari, è che il prezzo medio di un litro di “verde” supera la quota di 1,80 euro, con picchi che, in alcune parti d’, sorpassano addirittura il limite di 1,9 euro.

L’ondata di rincari, partita da ENI, è stata poi riportata anche per gli altri principali gestori presenti nel nostro Paese.
Discorso simile anche per le cosiddette compagnie no-logo che, pur praticando prezzi più bassi rispetto agli altri marchi, hanno fatto segnare un innalzamento dei loro prezzi sia per il diesel che per la benzina.

Seguendo le ultime indicazioni fornite da Quotidiano Energia, l’attuale situazione (aggiornata) per ciò che concerne il prezzo di un litro di carburante in modalità servito, risulta la seguente:

- benzina verde: prezzo medio in Italia tra 1,799 euro (Shell) e 1,806 (IP e Tamoil); no-logo 1,736;

- gasolio: prezzo medio compreso tra 1,736 euro (IP) e 1,743 (Tamoil); no-logo 1,647;

- GPL: prezzo al litro medio tra 0,789 euro (Shell) e 0,804 (Q8); le compagnie no-logo praticano invece un prezzo medio di 0,757 euro al litro.