pianetadonna.it

La Melissa ed i suoi mille usi: dall’insonnia al meteorismo

La Melissa si utilizza nei disturbi nervosi, in caso di depressione, ipocondria e nei disturbi dello stomaco e dell’intestino, nei casi di meteorismo, oltre che nelle cefalee, in caso di insonnia, vertigini, spossatezza e disturbi mestruali.

Risulta, inoltre efficace anche per la cura dell’ herpes labiale ed anche come rinvigorente delle difese immunitarie.
In caso di nevralgie, se ne può tratte giovamento applicando frizioni sulle parti doloranti, ma biosgna fare molta attenzione: il sovradosaggio può causare iper sensibilità nella zona.

Nel mondo della cosmesi, la Melissa è famosa per le sue qualità astringenti e purificanti che la rendono spesso l’eccipiene primo di prodotti per la pulizia del viso, mentre, per combattere lo stress di una faticosa giornata di lavoro, è utile preparare un bagno rinvigorente con olio essenziale di Melissa e bagno schiuma.

In caso di difficili o di gastroenteriti con meteorismo, ecco un rimedio tutto naturale.

Tenete un cucchiaio di foglie di Melissa in infusione in una tazza di acqua calda per 15 minuti; quindi filtrate e bevete 3 volte al giorno dopo i pasti; questo infuso è perfetto per stimolare l’appetito e per combattere le nausee ed i vomiti della gravidanza. In questo cso va assunto prima dei pasti. Lontano dai pasti, invece, è perfetto per combattere gli stati d’ansia e la tachicardia.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com