pianetadonna.it

I benefici del massaggio al cuoio capelluto

In periodo autunnale, come abbiamo già detto, i tendono a cadere.
Oltre che a far fronte al fenomeno con una dieta ricca di vitamine e completa, non dobbiamo dobbiamo disdegnar qualche integratore, magari accompagnati da una fiala ad hoc.

Cerchiamo però di mantenere i piedi per terra: nessuna fiala o medicinale fa miracoli per la crescita dei capelli, ma è anche vero che quello che realmente può avere effetti insperati è il la cuoio capelluto.

L’errore più comune è di strofinare in maniera superficiale, in realtà il massaggio deve essere profondo e lento, che smuova fisicamente il cuoio capelluto, andando a stimolare la circolazione sanguigna. Si parte dalla nuca, andando poi a risalire sino alla fronte ed alle tempie, in un massaggio delicato ma forte.

Se fatto bene potrebbe capitare di sentire un certo prurito sulla testa: niente paura è più che positivo, vuol dire che avete stimolato il flusso sanguigno!