pianetadonna.it

E’ il mal di testa a svelarci se il nostro lui ci tradisce

Se siete abituate a trasformarvi in autentiche spie, degne dei migliori servizi segreti, esperte in infallibili pedinamenti e tecniche sopraffine di controllo mail, cellulari, oppure alzate immediatamente la soglia della vostra attenzione, quando notate comportamenti o abitudini diverse nel vostro partner, oggi forse possiamo suggerirvi un indizio importante, per riconoscere l’identikit del perfetto traditore.

Secondo gli studi neurologici recenti, pare infatti che chi tradisce abitualmente, sia soggetto a frequenti ed intense emicranie, dovute, nella maggioranza dei casi, alla dose maggiore di stress ed all’intensa attività sessuale a cui si sottopone.

Oltre, infatti, all’aumento di rischio e tensione, che una scappatella comporta nel normale rapporto di coppia, ci sono soggetti particolarmente sensibili ad una vita sentimentale un pò troppo “movimentata”.

Esiste un particolare tipo di cefalea, che riguarda oltre il 15% degli italiani, soprattutto uomini, scatenata dal rapporto sessuale; l’intensità del mal di testa, sarebbe, inoltre, direttamente proporzionale al grado di eccitazione oppure allo svolgere un ruolo più attivo, durante il rapporto di coppia.

Perciò, se siete soggetti a questa tipologia di disturbo, state molto attenti, perchè la vostra partner abituale potrebbe insospettirsi della frequenza e dell’intensità degli attacchi e lanciarsi, furente, in accuse di tradimento.

Altri fattori scatenanti di tale particolare tipologia di emicrania, spesso correlati all’inizio di una relazione clandestina, possono essere il consumo di cibi afrodisiaci, l’utilizzo di farmaci che potenziano le proprie prestazioni, ma anche l’affaticamento fisico e lo stress psicologico correlato al mentire e nascondere la relazione alla propria compagna.

Gli attacchi, sottolineano i neurologi, in pazienti particolarmente predisposti, possono essere anche molto violenti, causando dolori persistenti, che durano anche parecchie ore.
Le donne, dall’altro lato, secondo gli studi, sembrano sopportare meglio lo stress delle bugie ed essere soggette a frequenti episodi di cefalea soprattutto quando hanno un ruolo particolarmente attivo ed intenso nella vita di coppia.

Cosa fare per superare tale disturbo, che potrebbe tradire le nostre scappatelle?
Spesso, sottolineano gli esperti, si evita di parlarne, per pudore e timidezza, sottovalutando gli effetti negativi che possono avere sul nostro stato di benessere.

E’, invece, fondamentale parlarne con il proprio medico, perchè dietro tali episodi, soprattutto quando intensi e prolungati, potrebbero nascondersi problemi di ipertensione, stanchezza cronica e, nel 3-4% dei pazienti, la cefalea sessuale potrebbe nascondere un piccolo aneurisma cerebrale.

E’ bene, dunque, escludere tutte le patologie e complicazioni possibili e decidere poi, con l’aiuto dello specialista, la terapia più indicata per risolvere tale fastidioso fenomeno. Sicuramente ne trarrà grande giovamento la nostre salute, anche perchè non minacciata dal rischio temibile di “essere beccati”.

Infine, ultimo consiglio: per evitare la cefalea sessuale, cercate di ridurre il consumo di determinati alimenti, evitate le pratiche amorose più spericolate e, cosa fondamentale, pensateci due volte, prima di tradire la vostra partner, perchè siamo sicuri, che se adeguatamente infuriata, vi causerà molto più di un semplice mal di testa!

Articolo successivo dello Speciale
Mal di testa: cure naturali per combatterlo