pianetadonna.it

Dimagrire mangiando da piatti rossi: 40% cibo in meno

Servire del cibo su un piatto di colore rosso incoraggerebbe le persone a mangiare di meno.

Ad affermarlo sono i risultati di uno studio condotto da alcuni ricercatori svizzeri e tedeschi, e riportato dal Daily Mail, secondo i quali le persone arriverebbero a consumare fino al 40% di cibo in meno. Questa tendenza sarebbe stata riscontrata anche per le bevande, purchè servite in bicchieri rossi.

Nello studio 41 studenti sono stati invitati a bere del tè da due tazze, una rossa e una blu. I ricercatori hanno riscontrato che chi aveva bevuto dalla prima aveva lasciato il 44% in più di tè all’interno della tazza.

Nella seconda parte dello studio, a 109 persone sono stati serviti dei salatini, su un piatto rosso, bianco o blu. I partecipanti a cui era stato assegnato il colore oggetto dello studio sono stati quelli che avevano mangiato di meno.

Secondo Ursula Arens, dalla British Dietetic Association, “il rosso può essere associato ad un allarme” e per questo inconsciamente si attiverebbe un segnale di pericolo nel cervello delle persone.

Il rosso è sinonimo di divieto, di “stop”, dicono i ricercatori, e per questo l’industria alimentare lo potrebbe utilizzare per colorare il packaging di alimenti ritenuti non sani o per tentare di ridurre il consumo di bevande alcoliche.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com