pianetadonna.it

Calo di pressione: alcuni rimedi naturali

Durante la stagione estiva molti soffrono di cali di , causati dal caldo e in particolare dal clima afoso.

Si tratta di un disturbo e non di una malattia vera e propria, non è associata a una sintomatologia o a segnali particolari e nella maggior parte dei casi non sono necessari trattamenti o cure specifiche.

Durante le afose giornate estive, per tenere sotto controllo la pressione bisogna prestare attenzione a cosa si indossa, prediligendo capi freschi e dai colori chiari; dedicarsi all’ attività fisica nelle ore mattutine o serali; adottare un’ alimentazione leggera, fresca ed equilibrata.

Numerose sono le piante dal potere energizzante e che favoriscono un moderato aumento pressorio.

La liquirizia è il rimedio naturale maggiormente efficace: è sufficiente masticarne la radice per notare subito un aumento della pressione, attenzione però nel non abusarne.

La Rapa rappresenta un valido alleato nei casi di , basta centrifugare una rapa cruda e bere il succo ottenuto.

Raccomandato è anche l’ uso di ginseng, radice in grado di tonificare l’ organismo e accelerare la risposta nervosa grazie alla presenza di colina.

L’ uva passa è un buon regolatore della pressione arteriosa;  possiamo utilizzarla mettendo una ventina di chicci in ammollo per un’ intera notte, da mangiare al mattino con acqua.

Infine, consigliamo le mandorle, che agendo sul sistema cardiovascolare regolano la pressione; un modo di utilizzo potrebbe essere quello di tenerne cinque in ammollo in una tazza riempita con acqua durante la notte e il mattino seguente frullarle dopo avere pelate, aggiungendole ad un bicchiere di latte intero.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com