• Spot L’Oreal con Roberts e Turlington vietati: troppo Photoshop

    Inserito in Celebrità, Top Model

    Scritto da - 28 luglio 2011

    Continuano a far discutere le pubblicità che mostrano, in tv come sui giornali, volti e corpi perfetti di attrici e modelle. Questa volta è toccato a L’Oreal, colosso francese del make up, andare sul banco degli imputati, per aver esagerato con i ritocchi in post produzione, in due spot pubblicitari destinati alla carta stampata.

    Le due immagini incriminate ritraggono i volti immacolati di due star planetarie come come e , bellissime, ma di certo non più giovanissime. Nel primo spot l’attrice americana pubblicizza un fondotinta del marchio Lancome, “creatore naturale di luce” e capace di “ricreare l’effetto di una pelle perfetta”, nel seocdo invece, è la modella quarantunenne Christy Turlington la testimonial di un prodotto anti-age della linea Maybelline.

    Le due pubblicità non sono piaciute alla deputata liberale del Parlamento britannico Jo Swinson, che le ha immediatamente segnalate all’autorità competente in materia, l’Advertising Standards Authority, con l’accusa di essere ingannevoli e che con questi prodotti non sia in realtà possibile raggiungere i risultati mostrati sui volti delle due dive.

    L’Oreal se da un lato ha ammesso di aver ritoccato le immagini con il Photoshop, dall’altro ha ribadito che grazie ad anni di test e ricerche i risultati mostrati sono realmente raggiungibili, fatto sta che in Gran Bretagna i due spot sono stati vietati.

    Questo episodio non fa che alimentare il dibattito sulla pericolosità dell’esasperazione del fotoritocco, che a detta di molti studiosi può alterare l’equilibrio psicologico degli individui, specialmente se giovani (APPROFONDIMENTO).

    Condividi questa pagina con i tuoi amici

    Lascia un Commento