pianetadonna.it

Benzina e crisi in Libia, record prezzi in Italia: 1,568 euro al litro

I prezzi del carburante salgono alle stelle. Il nuovo picco, sicuramente poco gradito nelle case delle famiglie italiane, è stato raggiunto nel fine settimana scorso, con 1,568 euro al litro (per la benzina verde). Un record assoluto, che ha frantumato quello registrato tre anni fa, il 15 luglio del 2008, quando la “verde” era giunta a quota 1,560.

Alla base di tale ulteriore aumento, pesa ovviamente anche la situazione sempre più drammatica della crisi in Libia, e il conseguente aumento del prezzo del petrolio.

Per ciò che concerne la nostra penisola, le nuove tariffe applicate dai gestori al carburante, non sono state omogenee su tutto il territorio.

I primati, a livello di prezzo, spettano a due regioni del Sud-, vale a dire Campania e Sicilia. La prima di queste, in virtù di alcune addizionali regionali, spicca per l’oneroso primato della benzina verde, la quale ha addirittura sfondato il muro dell’1,6 euro al litro (1,616 per la precisione).

In Sicilia invece è il gasolio a raggiungere picchi assoluti, sfiorando 1,5 euro (1,497 al litro).

I prezzi più bassi, invece, vengono praticati nelle regioni del Nord-Est Italia, dove la “verde” si attesta intorno all’1,55 euro al litro, mentre il diesel su un euro e 44 centesimi.

Nel Centro-Italia, invece, i distributori no-logo” sono riusciti a contenere i propri listini (per ciò che concerne la benzina verde), al di sotto dell’1,5 euro al litro.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com