pianetadonna.it

Alimentazione, anziani: 1milione gli over 65 malnutriti, a rischio

Gli italiani alle prese con la crisi economica, oltre al grave disagio psicologico (APPROFONDIMENTO), rischiano anche di subire le ripercussioni della malnutrizione, dovute alla scarsità di mezzi economici.

Ma a versare “lacrime e sangue” sembra essere soprattutto la fascia di popolazione rappresentata dagli over 65, che il più delle volte vive sola e soffre di altre patologie correlate all’età. L’analisi che ha messo in luce questa triste evidenza, è stata condotta dalla Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG), secondo la quale oltre un milione di si alimenta poco e in maniera inadeguata, preferendo alimenti economici, privi dei nutrimenti fondamentali per mantenere sani, sistema immunitario, ossa e cervello. E di conseguenza, i cibi scelti e che vanno a malapena a riempire un frigo, nel 65% dei casi è quasi sempre vuoto, non andrebbero a soddisfare il fabbisogno calorico, facendo registrare un ammanco energetico di 400 calorie giornaliere.

Le conseguenze? I maggiori problemi, come spiega il dottor Niccolò Marchionni, presidente della Società di Geriatria (SIGG), sono dovuti ai danni sul sistema cardiocircolatorio e sulle funzioni cognitive, che si possono avere anche soltanto dopo una settimana di malnutrizione.

Inoltre, gli effetti possono essere ancora più negativi e mettono a rischio la vita stessa del paziente, che nel 25% dei casi è costretto a ricoverarsi. Ma oltre allo stato di “povertà” economica, si aggiungono anche altre motivazioni che spingono a mangiare sempre meno e sono, i disturbi ai denti e la solitudine.

Il 16% infatti lamenta disagi nella masticazione e “paura” di andare al dentista, oltre all’impossibilità di sostenere le spese mediche necessarie. Mentre per il resto di loro, vivere soli e lontani dagli affetti e dai familiari, può essere così deleterio, da far loro mettere in secondo piano l’alimentazione e la cura di sé.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com