pianetadonna.it

Abuso di alcol e farmaci per i musicisti che bevono energy drink

In pochi anni il consumo di energy drink ha preso sempre più piede tra i giovani. Queste bevande analcoliche, grazie alla presenza di sostanze come caffeina, guaranà, taurina o ginseng, riescono a tenerci svegli, dandoci energia, appunto, per restare attivi a lungo.

Sempre più spesso però c’è la tendenza a mischiare queste bevande con gli , per ottenere l’effetto combinato di euforia ed energia. Questa pratica ha però diverse controindicazioni per la nostra salute (APPROFONDIMENTO).

Recentemente negli Stati Uniti è stato condotto un interessante studio sull’argomento, dai cui risultati è emerso che i musicisti, che sono soliti consumare spesso energy drink, hanno la tendenza ad abusare di e farmaci. L’interessante scoperta è stata fatta da alcuni ricercatori del Research Institute on Addictions dell’Università di Buffalo.

Il team guidato da Katleen Miller ha studiato le abitudini di 226 musicisti, professionisti e non, di età compresa tra i 18 e i 45 anni. Di essi il 94% era solito consumare bevande a base di caffeina e il 57%, nello specifico, bevande energetiche.

Il 76% ha dichiarato di esagerare spesso con l’alcol e di soffrire si forti postumi da ubriacatura, contro il 59% dei non bevitori di energy drink. Non solo, anche l’abuso di farmaci e di droghe varierebbe a seconda delle abitudini dei musicisti, il 31% dei quali abusa anche di farmaci, contro il 13% di chi non utilizza queste bevande.


Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com